Sezione principale

Indietro

Incontri letterari

Approfondimento 18 Giugno 2013

17/06/2013

Approfondimento 18 Giugno 2013

SALA D'ATTORRE DI CASA MELANDRI

RAVENNA, VIA PONTE MARINO 2

Chiusura  del XXXIX ciclo annuale 2012-2013

(Ingresso Libero)

Speciale Martedì Romagna 18 Giugno 2013 ore 18.00

GLI SCAVI ARCHEOLOGICI DI CLASSE DELLA FONDAZIONE RAVENNANTICA

SAN SEVERO IL MONASTERO RITROVATO

Conversazione con proiezioni commentate di Elsa Signorino (Pres.Fondazione) e Andrea Augenti (Archeologo - Università Bologna)

Anno 967, 17 aprile. L’imperatore Ottone I si trova in Italia, a Ravenna. Presiede un’assemblea, alla quale sono presenti alcune delle più alte personalità politiche dell’epoca: il papa, l’arcivescovo di Ravenna, gli ambasciatori dei Romani, dei Franchi, dei Longobardi, dei Sassoni e degli Svevi; e poi altri vescovi, signori, alti ufficiali, giudici. In questa occasione Ottone compie un gesto importante: restituisce al papa la città di Ravenna e il suo territorio, in quel momento nelle mani dell’arcivescovo ravennate, il cui potere viene così ridimensionato. Tutto questo avviene nel palazzo imperiale presso il monastero di San Severo, nella città scomparsa di Classe.
Tutto questo, fino a poco tempo fa, lo sapevamo soltanto dai documenti. Ma i documenti medievali sono spesso laconici, non raccontano i luoghi nel dettaglio; non li descrivono più di tanto, e quindi non era facile farsi un’idea dello scenario in cui si era svolto questo episodio. Perché nessuno aveva più visto il monastero di San Severo dopo il suo definitivo abbandono, avvenuto nel XV secolo. Ma dal 2006 l’Università di Bologna, assieme alla Fondazione RavennAntica, lo sta portando alla luce, con uno scavo di grande estensione. È una storia molto lunga, quella del sito di San Severo: una storia che inizia nel I secolo, al tempo dell’imperatore Augusto, e prosegue per altri 1500 anni. È la vicenda di un luogo che non ha mai smesso di essere abitato, anche se ha cambiato aspetto e funzioni molte volte nel corso del tempo. Da villa a mausoleo, da grande basilica a monastero, prima fuori di una città (Ravenna), poi dentro a un’altra (Classe), e poi di nuovo isolato in aperta campagna: San Severo è un microcosmo delle molte trasformazioni che il nostro territorio ha subito nel passaggio tra l’Antichità e il Medioevo. Lo scavo di questo complesso permette di mettere a fuoco alcuni temi di grande interesse: la nascita e la morte delle città alla fine del mondo antico, la creazione dei luoghi di culto cristiano, la nascita e lo sviluppo delle comunità dei monaci, e i molti aspetti della loro vita quotidiana.

DICEMBRE 2019

Scopri tutti i nostri eventi

dom lun mar mer gio ven sab
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031
Sending...

SEGUICI ANCHE SU:

Iscrizione alla newsletter

Inserisci la tua e-mail e iscriviti alla nostra newsletter.

Resta sempre aggiornato sugli eventi del CRC.

CentroRelazioniCulturali © Copyright 2014, All Rights Reserved Credits: Vista Tecnologie Mappa del Sito Policy privacy